Autore: Redazione

La metropoli ha fatto strike

di TONI NEGRI.   Era tempo che il sindacato si muo­vesse. Chi ci credeva più? Non si comprendeva come, nel Sud europeo, solo in Italia non ci fosse una sollevazione con­tro l’austerity, con­tro il disa­stro sociale imposto alla classe operaia ed alla moltitudine dei lavoratori. Torture e massacri ordoliberali sul corpo della forza-lavoro, minacce di guerra ai bordi dell’Europa — ma in Italia si sembrava storditi dalle ciarle di Renzi, confusi dai lazzi di Grillo, e imbambolati dalle grevi minacce del Presidente. E i sindacati sempre fermi. Fino ad attendere passivamente che domani l’indignazione dei poveri fosse recuperata da...

Continua

L’irresistibile desiderio di Sciopero Sociale: facendo il countdown per il #14N!

di ALBERTO DE NICOLA, BIAGIO QUATTROCCHI, CRISTIAN SICA.   Crisi dopo crisi è stata completamente trasformata la struttura normativa e istituzionale che regola il mercato del lavoro; confermando, se ce ne fosse ancora bisogno, che soprattutto nelle fasi di ristrutturazione capitalistica, il potere normativo agisce talvolta in funzione anticipatrice rispetto ai cambiamenti materiali. Se facciamo data dal ’93 fino ad arrivare all’oggi, senza ovviamente trascurare le  fasi interne al lungo ciclo neoliberale in Italia e in Europa, sembra essere giunti in una nuova fase del comando sulla forza lavoro. E’ soprattutto agli aspetti regolativi e istituzionali, prima ancora che...

Continua

Sulla singolarità di una merce: il LED

di ALESSANDRO TAGARIELLO. The dark side of the… light goods o del bisticcio fonematico. Al di là dell’ammiccamento musicale, non c’è davvero niente di oscuro nell’articolazione delle due facce della merce: valore d’uso e valore di scambio, quando questa duplicità binaria sembra disporsi su un piano luminoso. Chiameremo questo piano fluttuante tecnologico LED (Light Emitting Diode). La luce è un medium senza messaggio, ci ricorda McLuhan; forse è per questo che l’incipit, sebbene manchi letteralmente il contenuto psichedelico, nondimeno, strizza l’occhio al fenomeno rifrattivo del fascio luminoso sulla nera copertina. E vi pare poco…? Strana torsione bidimensionale, dunque, se...

Continua

Anatomía política de la coyuntura sudamericana. Imágenes del desarrollo, ciclo político y nuevo conflicto social

por SANDRO MEZZADRA y DIEGO SZTULWARK I. ¿Cómo leer el triunfo del Mas en Bolivia, del FA en Uruguay y del PT en Brasil? El reciente periodo electoral en Brasil, Bolivia y Uruguay nos permite intentar una primera evaluación sobre la salud del ciclo político de los gobiernos llamados progresistas de la región sudamericana, así como sobre su patrón de desarrollo habitualmente denominado como neo-desarrollista/neo-extractivista. Sobre todo ofrece una oportunidad para preguntarnos cómo cambió la región sudamericana durante la última década. En efecto, un análisis materialista –y  no solo politicista, centrado en los “logros” de los gobiernos progresistas– requiere una mirada...

Continua

Social Unionism

di MICHAEL HARDT.   The discussion of “social unionism” (sindacalismo sociale), launched in the Euronomade group by the excellent contribution of Alberto De Nicola and Biagio Quattrocchi and taken up by many others. The discussion within Uninomade has primarily focused on Italian political possibilities and developments. My small contribution here is simply to situate our discussion in the context of propositions and experiences of social unionism or social-movement unionism – I regard the two terms as equivalent – that have developed over the last several decades in the Anglophone world, including South Africa, the UK, and North America. The...

Continua