Questa RUBRICA presenta alcuni incontri e seminari promossi oppure consigliati da EuroNomade.

 Dal 18 al 22 gennaio a Roma, presso ESC – Atelier Autogestito e la Galleria Nazionale di Arte Moderna: “La conferenza di Roma sul comunismo.” Conferenze, workshop, una tavola rotonda, un’assemblea finale e una mostra.

La storia dei comunismi realizzati e immaginati, delle loro vittorie e delle loro sconfitte. Il Capitale contemporaneo. I comunisti di oggi e le loro pratiche. Il potere, lo Stato, il governo. L’estetica comune, il comunismo estetico, della “sensibilità”. Pensatori, ricercatori, attivisti da tutto il mondo riuniti nel centenario della Rivoluzione d’Ottobre, per cinque giorni a Roma.

Con Étienne Balibar, Maria Luisa Boccia, Bruno Bosteels, Luciana Castellina, Pierre Dardot, Jodi Dean, Dilar Dirik, Terry Eagleton, Claire Fontaine, Katherine Gibson-Graham, Michael Hardt, Augusto Illuminati, Christian Laval, Christian Marazzi, Giacomo Marramao, Morgane Merteuil, Sandro Mezzadra, Antonio Negri, Brett Neilson, Alexei Penzin, Jacques Rancière, Trebor Scholz, Bhaskar Sunkara, Enzo Traverso, Mario Tronti, Marcel van der Linden, Yanis Varoufakis, Paolo Virno, Wang Hui, Slavoj Zizek…

— “Diritto alla città – Territori Spazi Flussi”, 24 e 25 novembre Facoltà di Architettura Sapienza, sede di Fontanella Borghese, Roma.

Il convegno, organizzato dalla Fondazione per la critica sociale con il patrocinio della rivista “Il Ponte” e della Facoltà di Architettura Sapienza, intende riunire architetti, urbanisti, sociologi, filosofi in un confronto sulle nuove condizioni, fisiche e sociali, dei territori urbani e sulle problematiche del progetto e del governo della città a partire dalle possibilità di uso da parte dei cittadini e della produzione dello spazio secondo le attese della collettività. Si indagheranno le avvenute trasformazioni della città dovute ai nuovi processi di urbanizzazione e ai flussi migratori che la attraversano, le conseguenti discriminazioni spaziali tra i cittadini, ma anche le nuove tendenze creative di rivendicazione della qualità della vita urbana.

 

— Summer School 2016: The Globalization of Law and Legal Institutions20 – 24 June 2016, University of Perugia, Deparment of Law, 33, via A. Pascoli, Perugia.

 

Lectio magistralis di Yanis Varoufakis allo IUC di Torino, giovedì 17 marzo, ore 14.30 e in streaming: Democracy in Europe. The Political Economics of an Epic Struggle. “Laudatio” di Ugo Mattei. In serata, sempre a Torino, ore 21, presso Officine corsare, “Quale democrazia per l’Europa?”, discutono Yanis Varoufakis, Marco Neitzert, Ugo Mattei, Alessandra Quarta.

 

Bellissima, fiera dell’editoria e della cultura indipendente. 18-20 marzo, Milano. Un programma molto ricco e interessantissimo per i suoi contenuti. In particolare, segnaliamo la tavola rotonda sulla “fine dell’Europa” (19 marzo), con la partecipazione del nostro collettivo, e la discussione con Toni Negri e Gad Lerner sul lungo ’68 italiano a partire dalla pubblicazione di Storia di un comunista (20 marzo).

Di grande interesse per chi ci segue poi gli appuntamenti attorno a figure formidabili della trasformazione italiana, come Primo Moroni e Elvio Fachinelli, nonché gli incontri sulla nuove figure del lavoro autonomo e sui freelance, sulla sharing economy e il mutualismo 2.0.

Un appuntamento che va sicuramente oltre l’evento in sé: un tentativo di risignificare politicamente parole spesso abusate come indipendenza e cooperazione, in un momento molto critico di riconfigurazione del panorama editoriale, sia mainstream sia “indipendente”.

Il programma completo

 

Convegno: Globalizzazione e crisi. Lavoro, migrazioni, valore
4-5 febbraio 2016 Sala delle Edicole – Piazza Capitaniato, 3 – Padova

Giovedì 4 febbraio

14 – Saluti del Direttore del Dipartimento 14,15 – Introduzione: Sandro Chignola, Devi Sacchetto
14,30 – Magda Malin, operaia Amazon (Poznan, Polonia)
15,00 – 17,00 – Sessione: Forme di mobilità e mercati del lavoro – Presiede: Maurizio Merlo
Silvia Vignato (Università Milano Bicocca), Dare lavoro è un male? Gli scrupoli di un agente e di uno scafista ai due lati dello stretto di Malacca
Rutvica Andrijasevic (Università di Bristol), La mobilità dei migranti europei tra autonomia e management
Claudio Morrison (Middlesex University), Mobilità, spazi transnazionali e identità multinazionali: lavoro migrante e resistenza nella Federazione russa
17-17,15 – Pausa caffè
17,15 – 19,15 – Sessione: Intrecci produttivi e lavoro vivo – Presiede: Costanza Margiotta
Giorgio Grappi (Università di Bologna), Terra, mobilità e nuova logistica europea Veronica Redini (Università di Firenze), Produzione a rete globale e occultamento del lavoro vivo tra l’Italia e l’Est Europa
Antonella Ceccagno (Università di Bologna), L’etnicizzazione del lavoro migrante: prime riflessioni sull’industria della moda italiana
Chiara Bonfiglioli (Università di Pola), Genere, lavoro e deindustrializzazione nello spazio post-jugoslavo: eredità socialista e competizione globale nel settore tessile

Venerdì 5 febbraio
Ore 9 – Giovanna Cirillo, Manuela Marcon, Rsu Electrolux Susegana (Treviso)
9,30-10,45 – Sessione: Nuove e vecchie forme di mobilitazioni – Presiede: Devi Sacchetto
Davide Bubbico (Università di Salerno), Multinazionali, lavoratori e sindacato in Brasile: la tutela delle condizioni di lavoro tra intervento normativo e conflitto
Lorenzo Feltrin (Università di Warwick), Lavoratori e lavoratrici tunisini/e: dal controllo burocratico alla rivolta
Gabriella Alberti (Università di Leeds), Il sindacalismo ibrido dei migranti tra informalità e radicalità. Il caso del settore dei servizi a Londra
10,45-11,00 – Pausa caffè
11,00 – 13,00 Sessione: Cittadinanza e lavoro – Presiede: Alisa del Re
Miguel Angel Mellino (Università di Napoli), Capitalismo globale e neoliberalismo tra biopolitica e necropolitica: una genealogia postcoloniale
Enrica Rigo, Nick Dines (Università di Roma Tre), Lo sfruttamento umanitario del lavoro nelle campagne del Mezzogiorno
Francesca Alice Vianello (Università di Padova), In equilibrio su un piano inclinato. Lavoratori e lavoratrici migranti tra impoverimento e informalizzazione del lavoro
13-14,30 Pranzo
14,30 – Monia Dridi, Sonia Jebali, ex operaie Latelec (filiale Airbus, Tunisi)
15-16,45 – Sessione: La politica delle migrazioni – Presiede: Ferruccio Gambino
Michele Nani (Cnr, Roma), La storia del lavoro al tempo della “globalizzazione”
Federico Rahola (Università di Genova), As we go along: spazi, tempi e soggetti delle controcondotte
Maurizio Ricciardi (Università di Bologna), Appunti per una teoria politica delle migrazioni
16,45-17,00 – Pausa caffè
17-19 – Sessione: Persistenze e trasformazioni – Presiede: Sandro Chignola
Lidia Greco (Università di Bari), Globalizzazione capitalistica e lo spazio per il lavoro
Angelo Salento (Università del Salento), Accumulazione finanziaria, estrazione di valore, lavoro
Vando Borghi (Università di Bologna), Forze di lavoro: il sociale messo in forma, tra conoscenza e politiche
19,15 Chiusura del convegno

Segreteria organizzativa: Devi Sacchetto devi.sacchetto@unipd.it; Francesca Alice Vianello francescaalice.vianello@unipd.it

Architettura e Operaismo, 16 dicembre 2015 ore 21.00, Cox 18, via Conchetta 18, Milano

Di tutte le arti visive quella che ha suscitato più interesse tra gli esponenti della ricca vicenda politico-intellettuale che va dall’operaismo all’autonomia è forse l’architettura. Dalle diatribe sulla viennese Karl-Marx-Hof alla “No Stop City” (1969) del gruppo fiorentino Archizoom, fino a “La casa in comune” (1983), l’architettura è stata usata per parodiare l’utopia capitalista e per creare uno spazio (immaginario o reale, dal piano urbanistico al divano) in cui si coniugassero nuove libertà e comunismo.

Paolo Deganello e Alberto Magnaghi sono tra coloro che quell’incontro l’hanno praticato e vissuto in prima persona. Vogliamo gettare un ponte tra un passato che ci è caro e un presente che ci preme di soqquadrare, discutendo con loro insieme a:
Giairo Daghini, tra i principali e più prestigiosi esponenti teorici del cosiddetto “operaismo italiano”,
Andrea Facchi, animatore di “Collettiva Geologika/architettura arte design politiche naturali in Terra”,
Tiziana Villani, scrittrice e saggista, dirige le riviste “Millepiani” e “Millepiani/urban”.
Coordina: Jacopo Galimberti.

Qui il programma completo.

 

—  Learning Europe, 5 dicembre 2015, Esc Atelier Autogestito, via dei Volsci 159, Roma.

Una giornata di ricerca sul tema dell’università e la produzione culturale nello spazio europeo. Un incontro per farsi spazio nelle città attraverso le pratiche di autoformazione. Un incontro con alcuni protagonisti europei che vivono lo scenario radicalmente mutato della crisi globale e delle politiche di austerità, che traccia risonanze tra l’est e il sud Europa, sempre più condizionati da originali forme di povertà, precarietà e indebitamento. In questo periodo di rinnovato colonialismo interno e di guerra, l’autoformazione è anche l’organizzazione di resistenza politica e una pratica decoloniale.

Dopo il crollo della torre d’avorio, la moltiplicazione e la diffusione delle libere università, dentro e oltre i campus, si posiziona contro l’università neoliberale del post-Bologna Process, contro la finanziarizzazione del sapere e la sua mercificazione. Nella presente desertificazione culturale, pensare un’Europa come un’idra dalle molte teste evidenzia la proliferazione di esperienze che nello spazio transnazionale insistono nella costruzione di strumenti politici e di luoghi collettivi, immaginando pratiche cooperative e un lessico comune, contro i processi di confinamento ed espulsione.

Qui per la diretta streaming, il programma completo, le informazioni sui partecipanti e i materiali della giornata.

 

 

Rispondere alla crisi. Pratiche, invenzioni, istituzioni (Università di Torino, 5-6 novembre 2015). La crisi economica ha avuto effetti disastrosi su quel sistema di assistenza e protezione che avevamo conosciuto sotto il nome di Stato sociale o Welfare State. Il tramonto dello “Stato-Provvidenza”, insieme alle turbolenze e alle ingiustizie distributive del mercato che gli fanno da corteo, è stato l’occasione perché si sviluppasse un’intera batteria di fenomeni nuovi e diversi di produzione orizzontale e “dal basso” di servizi. Crowdfunding, cohousing, coworking, bit coins: un elenco per nulla esaustivo di pratiche e invenzioni della cooperazione sociale, che “Rispondere alla crisi” si propone di discutere e mappare con chi le pensa e chi le vive. Il programma e i materiali

 

Eurhope: three days meeting on workers and new welfareAct meeting, Bari, 25-27 september 2015.

CFP – Call for Proposals

Program

 

Historical Materialism Rome 2015, Revolution and Restoration, 17-18-19 September 2015, Roma Tre University.

Program – FB event

 

La Scuola Estiva 2015 di Euronomade si terrà a Roma dal 10 al 13 settembre. La dedicheremo all’urgenza più evidente: come Costruire potere nella crisi. Discuteremo con le forze europee emergenti delle prospettive e delle difficoltà di una politica costituente nella fase drammatica che attraversa lo spazio europeo, approfondiremo i percorsi e le potenzialità del sindacalismo sociale, del “diritto alla città e alla metropoli” e dell’agire per coalizioni per il lavoro vivo e la cooperazione sociale oggi, analizzeremo le nuove esperienze di comunicazione nella costruzione di mobilitazione sociale e di organizzazione politica. A breve il programma e le info logistiche.

Presentazione di Toni Negri e Sandro Mezzadra, Politiche di coalizione nella crisi

Materiali preparatori

 

— Segnaliamo la Conferenza internazionale Democracy Rising promossa dal Global Center for Advanced Studies (GCAS) insieme alla School of Economics and Political Science at the University of Athens. L’evento, che vede la partecipazione di oltre 200 relatori, si tiene ad Atene dal 16 al 19 luglio 2015 presso il Center of Theoretical Sciences of the University of Athens, Solonos 57. Vedi: Il Blog della conferenza con tutte le informazioni, e la pagina dedicata sul sito del GCAS.

 

— Festival Internazionale dei beni comuni, prima edizione, dal 9 al 12 luglio 2015 a Chieri (Torino).

“Chieri sarà teatro di molteplici iniziative dove, oltre a protagonisti internazionali del mondo scientifico e culturale, parteciperanno soprattutto attivisti dei movimenti sociali per i beni comuni di tutta Europa e associazioni locali che con le pratiche quotidiane interpretano, talvolta senza saperlo, la filosofia dei beni comuni.”

Qui il programma completo, all’interno del quale segnaliamo la conferenza del 10 luglio alle ore 14,30, presso la Sala Conceria su “Bene Comune e beni comuni tra trascendenza e immanenza” con Pierre Dardot (Université Paris Ouest Nanterre La Défense), Maurilio Guasco (Università del Piemonte Orientale), Sandro Mezzadra (EuroNomade, Università Bologna), Antonio Negri (EuroNomade, autore di Comune), Judith Revel (EuroNomade, Université de Paris Ouest Nanterre La Défense). Modera Michele Spanò (IUC Torino; Università di Torino).

 

— Tavole rotonde – Workshop – Azioni: 1-8 maggio 2015, Macao (Milano) e S.a.L.E. Docks (Venezia) – “AB-STRIKE: una piattaforma fantascientifica per uno sciopero astratto”.

AB-STRIKE è una piattaforma predisposta da S.a.L.E. Docks e Macao, un esercizio di immaginazione sovversiva, una fabbrica di algoritmi del comune, un laboratorio di commons, una fucina di azioni, opere, dialoghi che prenderà corpo tra l’1 e l’8 maggio a Milano e Venezia. In sintonia con le mobilitazioni internazionali contro l’Expo, la piattaforma interroga due dimensioni urbane diverse, ma entrambe caratterizzate da un ruolo primario nella cosiddetta “economia dell’evento” di cui l’Esposizione Universale rappresenta il catalizzatore di turno.

Qui il programma completo


— Incontro internazionale/International workshop “Cambiare l’Europa. Nuove forme della politica tra conflitti e governo”/“Changing Europe from within? New political form between protest and government”. 10 e 11 aprile/10th and 11th April 2015, ESC, Via dei Volsci 159, Roma. Organizzano European Alternatives e Euronomade. Qui evento Facebook.

 

— Call for Papers: “Challenging Collectivities” – Conference – Goethe-University, Frankfurt a.M., October 29 -31, 2015.

The conference seeks to analyze and reflect upon contemporary processes of collectivization from an interdisciplinary perspective. What are the forms and formation processes of collectivity today? What emancipatory potentials and what dangers arise from these developments? Deadline for the submission of abstracts is April 5th 2015. For detailed information see

Send abstracts and question to: info@graduateconferencefrankfurt.de.

 

— Call for Papers:  Visioni del giuridico 2015 – Rileggendo Pasolini: il diritto dopo la “scomparsa delle lucciole”, Università degli studi di Perugia, Dipartimento di Giurisprudenza. Deadline: 22 maggio 2015 alle ore 12:00. For detailed information see 

 

— Call for Papers: Historical Materialism Rome 2015, “Revolution and Restoration”, 17-18-19 September 2015, Roma Tre University

Deadline: 24.03.2015. For detailed information see

 

— Blockupy >>> Mobilitazione europea contro l’apertura della BCE a Francoforte il 18 marzo. Qui l’appello “E’ giunto il momento di agire”.

Sul sito di Blockupy, le informazioni sulle attività, sui trasporti, sull’accoglienza, sul programma del presidio e della manifestazione. Per ulteriori informazioni, scrivere a international@blockupy-frankfurt.org o collegarsi su Twitter (@blockupy #18M) e Facebook.

 

— Incontro pubblico: “Grecia, movimenti e potere politico al tempo della crisi: lotte sociali e mutualismo dal basso prassi costituenti per un altro spazio europeo?” –  Venerdì 13 marzo 2015 ore 18:00, ZERO81 Napoli, con Christos Giovanopoulos (Solidarity for All),  Alfonso De Vito (Movimento Magnammece ‘o Pesone _ Napoli), Imma (Movimento Migranti e Rifugiati _ Caserta), Adriano Cozzolino (La Balena “Ex Asilo Filangieri” _ Napoli), Francesco Festa (Collettivo EuroNomade), Giovanni Pagano  (ZERO81 _ Napoli). Evento Facebook.

 

— Seminario: “Lo stato dello Stato”, con Antonio Negri, Pierangelo Schiera, Giacomo Marramao, 12 marzo 2015 ore 17.30, Esc Atelier Autogestito, Roma. Pagina evento.

 

— Incontro pubblico: “RACCONTARE KOBANE” Dalla notizia alla narrazione: contro l’ISIS, la libertà passa per il Rojavavenerdì 27 febbraio 2015, ore 19:00, CSOA EX SNIA (Roma), intervengono Lucia Goracci (Giornalista – Rai), Girolamo De Michele (Scrittore – EuroNomade), Fabio Marcelli (Giurista intarnazionale – Il Fatto Quotidiano), UIKI ONLUS – Ufficio di informazione del Kurdistan in Italia, coordina gli interventi Serena Tarabini – Campagna Rojava Calling. Evento Facebook.

 

— Incontro/dibattito promosso da DecoKnow intorno al tema  “Contropedagogie da Buenos Aires a Napoli”  – giovedì 26 febbraio 2015 ore 16, ex Asilo Filangieri di Napoli.

Le scuole popolari – i bachilleratos populares – sono nate in Argentina a partire dal 2003 come risposta alla violenta involuzione neoliberista del sistema educativo argentino, nell’orbita delle pratiche di sperimentazione sociale (tra cui le ERT, le fabbriche recuperate, occupate e autogestite) sorte in seguito alla crisi del 2001 in aperta critica al modello sociale capitalista. A partire dall’analisi di questa esperienza, ma anche di esperienze locali, discuteremo di educazione popolare, pedagogie radicali e decolonizzazione della pedagogia. Intervengono: Alioscia CASTRONOVO (dottorando in Studi Urbani – Univ. La Sapienza, Roma); Giovanni ZOPPOLI (centro territoriale “Mammut” di Scampia); Maurizio BRAUCCI (scrittore e videomaker); Francesco FESTA (Orizzonti Meridiani – Euronomade); Michele VITOLINI (Scuola Elementare del Teatro). Modera: Livia APA (Deco[K]now) — > Qui la locandina dell’incontro.

 

— Conferenza con Maria Thereza Alves, Iain Chambers, Lidia Curti e Miguel Mellino su “Altri Mediterranei, altre storie, altre radici, altre rotte” – Martedì 24 febbraio, ore 18,30, Istituto Svizzero di Roma. Qui il programma della giornata.

 

— Convegno “Foucault in Italia. Testimonianze, ricezioni, attualità”giovedì 11 dicembre 2014 ore 9-18.30, presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Bologna (Sala dei Poeti, Strada Maggiore 45). Giornata organizzata da mf/materiali foucaultiani —> Qui la locandina con il programma della giornata.

 

— Seminario sul “Futuro dei Cultural Studies“, Crisis, Risks and New Regionalisms in Europe che si terrà mercoledì 3 e giovedì 4 dicembre 2014 presso il polo universitario di Sesto San Giovanni – Milano (fra i molti relatori interverrà anche Lawrence Grossberg).

 

— Presentazione del libro Gli algoritmi del capitale: accelerazionismo, macchine della conoscenza e autonomia del comune (a cura di Matteo Pasquinelli. Verona: Ombrecorte, 2014). 11 Novembre, ore 20. Sale DOCKS, Venezia. Sito webFacebook event. 

 

— Scuola estiva del progetto EuroNomade: Spazi Costituenti: Europa, Lotte, Mondo . Auditorium Urbani, Piazza Eduardo Action, Passignano sul Trasimeno (PG), 18-21 settembre 2014.   Locandina  – Invito e info logistica – Programma 

 

— Da ottobre 2014 a giugno 2015 presso l’European University Institute di Fiesole (Fi) si tiene il seminario Marxism(s) in Social Movements Studies. Is Marx Back in Social Theory? Ciclo di conferenze a cadenza mensile volte a indagare nuove prospettive e intersezioni possibili fra marxismi contemporanei, teoria critica e sociologia dei movimenti sociali.

 

— Seminario internazionale sulla politica transnazionale del lavoro e dei problemi dei lavoratori, organizzato dal Dipartimento di Filosofia, sociologia, pedagogia e psicologia applicata e dal Dipartimento di Scienze politiche, giuridiche e studi internazionali dell’Università di Padova. Titolo e programma: Forms of labour in Europe and China. The case of Foxconn. Si terrà dal 26 al 27 giugno 2014, presso l’Aula B1 dell’Università di Padova, via del Santo, 22.

 

Lo spazio europeo: sguardi da sud per inventare il comune – dialogo con Toni Negri  Venerdì 16 maggio, ore 16:00,  Aula Matteo Ripa, Università degli studi di Napoli “L’Orientale”, Largo San Giovanni Maggiore, Napoli. Video della giornata

 

— Presentazione del progetto EuroNomade, Roma, Facoltà di Scienze politiche dell’Università La Sapienza, 11 aprile 2014. L’invito e lo streaming della presentazione: I parte e  II parte

 

— Tavola rotonda Nuova istituzionalità e diritto del comune, Firenze, Facoltà di Scienze della formazione e biblioteca delle Oblate, 28 marzo 2014.

 

— Meeting europeo El nuevo rapto de Europa: deuda, guerra, revolución democrática, Madrid, Museo Reina Sofía, 28 febbraio-2 marzo 2014. Relazione dell’incontro con riferimenti web

 

— Seminario Accelerationism – A symposium on tendencies in capitalism, Berlino, 14 dicembre 2013. Il sito web, i video del seminario, facebook event page

 

— Seminario Disarticolare la proprietà? Beni comuni e la possibilità del diritto Università di Perugia, 8 ottobre 2013. I video del seminario

 

— Seminario costituente del progetto EuroNomade: Sovvertire il presente, reinventare l’Europa: una nuova politica per il comune – Auditorium Urbani, Passignano sul Trasimeno (PG), 5-8 settembre 2013. Il Blog del Seminario e i materiali preparatori

Download this article as an e-book

Print Friendly