La vittoria di Hamon nelle primarie  dei socialisti in Francia, ma anche la centralità assunta dal reddito di autodeterminazione all’interno della fortissima mobilitazione globale femminista dell’otto marzo: sembra essere un momento propizio per tornare a discutere di (e a lottare per) un reddito di base, universale e incondizionato. In Italia il basic income è spuntato anche più volte nella discussione mainstream, raggiungendo la copertina di alcuni settimanali, e persino i dibattiti televisivi (per la verità piuttosto confusi e improvvisati, e sempre con la rigorosa esclusione delle voci che si battono da lungo tempo per questa “realistica utopia” e che sanno effettivamente ciò di cui parlano).

Vi segnaliamo questo interessante dossier dell’OFCE – Observatoire français des conjonctures économiques, che fa il punto sullo stato del dibattito. Qualche materiale è già stato da noi pubblicato, ma ci sembra materiale piuttosto interessante per una battaglia politica fondamentale.

 

REVENU UNIVERSEL – L’ÉTAT DU DÉBAT – OFCE Ebook 2017

a cura di  Guillaume Allègre et Henri Sterdyniak

http://www.ofce.sciences-po.fr/pdf/ebook/ebook_10-03-2017.pdf

Download this article as an e-book

Print Friendly