Avevamo segnalato di recente lo sviluppo di un intenso dibattito in Francia sul reddito di base, soprattutto dopo la vittoria di Hamon alle primarie del Partito socialista.

Segnaliamo ora anche in Italia l’uscita di due densi fascicoli che riguardano il basic income. Il primo è l’ultimo numero di Etica e Politica (XIX, n.1, 2017), curato da Emanuele Leonardi e Giacomo Pisani, che propone un denso questionario a studiose e studiosi di diverso orientamento, che attraversano le ragioni del basic income e lo collocano nelle trasformazioni del capitalismo contemporaneo. L’interesse e la qualità degli interventi, come è inevitabile, risultano non sempre omogenei, ma di sicuro questa pubblicazione è uno strumento indispensabile per fare il punto sul dibattito.

Contemporaneamente, è uscito un nuovo Quaderno del Reddito del Basic Income Network (BIN – Italia), dedicato al rapporto con le nuove tecnologie, l’automazione, gli algoritmi: Quaderni per il Reddito n°7, Marzo 2016, Reddito garantito e innovazione tecnologica, tra algoritmi e robotica. Una pubblicazione essenziale, anche per il dibattito sul platform capitalism, di cui abbiamo discusso al recente seminario di Milano.

Molto nuovo materiale per alimentare le lotte per un reddito per tutte e tutti, universale e incondizionato, contro ricatti, precarietà, lavoro sottopagato o gratuito,per riappropriarsi del valore prodotto dall’intelligenza collettiva e dalla cooperazione sociale.

Download this article as an e-book

Print Friendly